Cristina di Svezia

Arriva Cristina e Roma va in tilt. Succedeva nel 1655, Cristina era la regina di Svezia e cosa c’entri, tutto questo, con questo blog lo dice una pietra latina sulla facciata interna di Porta del Popolo, nell’omonima Piazza: “PER UN INGRESSO FELICE E DI BUON AUSPICIO”. Se interessa, proseguo.

WhatsApp Image 2019-06-11 at 10.58.20

Quando attraversò questa porta, Cristina di Svezia aveva appena gettato la corona ai licheni. Perché, vallo a capire. Era una donna di temperamento, che un’ipertrofia clitoridea fece gridare, alla nascita, ad un maschio. E lei sempre da uomo si portò, negli abiti, nei gesti, negli amori. Governò il suo paese per dieci anni ma all’arme preferiva l’arte e sposarsi le ripugnava. Quindi abdicò e, doppio scandalo, lasciò Lutero per il papa. Quale pubblicità per una Chiesa in crisi, quell’arrivo doveva essere un trionfo, un godimento per Roma, un rodimento per l’Europa. Alessandro VII Chigi si fece prendere  all’ansia di prestazione e:
-chiamò Bernini che disegnò una lettiga, le gualdrappe dei cavalli, i trionfi di zucchero per il banchetto, fino al restyling di Porta del Popolo, con i simboli del papa Chigi  – la stella e i monti – sopra spighe di grano, in svedese Vasa, la dinastia di Cristina.
-si accollò parecchie spese del viaggio, dalle biade alle osterie agli alloggi, e considerando che dietro la regina correvano 250 persone più cavalli e carriaggi…
-rovesciò casa, il Palazzo Apostolico, tra camerieri e soldati sconvolti dal fatto che una donna dormisse sotto lo stesso tetto del papa. I facchini spostavano
 letti, tavole, bicchieri, i fornitori consegnavano arredi preziosi, abiti favolosi, delizie d’ogni sorta. E quando si rese conto che mancava l’argenteria, Alessandro VII la chiese in prestito ai nobili dell’Urbe.
ordinò a Roma di addobbare le finestre delle case con parati e lanternonidi chiudere bottega a notari, artisti e le altre persone tutte, e che nell’area del solenne passaggio nessuno si sognasse di circolare, ztl con minacce brutte.
-diede istruzioni a prelati, notabili, principi e autorità su come vestirsi e muoversi al corteo, e prima ancora su come accogliere Cristina, arrivata in gran segreto giorni prima, emozionata come una bambina.
-Il 23 dicembre le fece trovare a Ponte Milvio una chinea, una carrozza, la lettiga di Bernini e una sedia gestatoria. Cristina, spada al fianco, collo dritto, un largo cappello sul capo, come al solito spiazzò e montando in groppa al cavallo attraversò la città tra gli applausi della folla. Giunta a San Pietro ricevette i sacramenti e il nome di Alessandra Maria. Da Castel Sant’Angelo spararono una girandola di razzi e Roma fece per ogni parte fuochi e luminari. 

La festa, però, durò poco. Cristina non riusciva proprio a far sue le pratiche della sua nuova fede e Palazzo Farnese, dove era andata a vivere, stava sulla bocca di tutti per i balli e le relazioni pericolose dell’inquieta inquilina. Che esasperata mollò tutto per andarsene in cerca del suo posto nel mondo. Ma quel posto, sentiva, era Roma, così tornò, qualche anno dopo e per sempre. Si stabilì a Palazzo Riario oggi Corsini, fece installare alberi e fontane, statue e busti antichi e una poltrona trono dove riceveva da regina. Un piccolo regno tutto per sé, ma con tanto di segretari e maggiordomi, una sala da musica che conteneva 150 suonatori e un salotto fronzuto dove si discuteva di arte, scienza, politica: l’Accademia Reale, poi Arcadia.

UTILITATES
-Palazzo Corsini a Trastevere è la consueta meraviglia di questa città. Qualche domenica del mese è anche a ingresso libero. Info: www.barberinicorsini.org/visita/avvisi/.
-Per chiudere il cerchio, il sepolcro di Cristina di Svezia è poco oltre, alle Grotte Vaticane, a San Pietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.