Ludovico Ariosto

C’è la Roma delle rovine e delle chiese. E c’è la Roma della burocrazia e del tempo perso, oggi come nel 1513, quando tra marzo e aprile Ludovico Ariosto si fermò all’allora Locanda del Montone, qui, di fianco al Pantheon.

whatsapp image 2019-01-13 at 20.56.02 copia

Non era il primo viaggio del poeta a Roma, ma forse sperava fosse l’ultimo. Una lotta arrivarci vivo da Ferrara, tra consolari morte, briganti nascosti, locande da incubo. E, tolti gli amici colti e le anticaglie, il resto erano noie, ambascerie, anticamere, prosa di vita ché la poesia non basta. Stavolta, almeno, aveva una speranza:

-sperava di incontrare Leone X, il nuovo papa, un vecchio amico al quale chiedere favori.
-l’incontrò sì, gli baciò pure il piede, ma il papa, che era senza occhiali, non gli offrì un bel niente.
-peggio andò ancora con alti prelati e altri consiglieri, che avevano troppa gente da smaltire e Messere Ariosto non era in prima fila.
-aspetta e spera e spera e aspetta, finì che la speranza prese il volo, ultima dea e delusione estrema.
-ritornò mesto alla sua stanza al Pantheon, lontana da San Pietro e collegata da stradine oscene.
-si consolò stendendo un velo di ironia, che la sua penna sublimò in terzine, le “Satire”.

Ariosto dovette tornare ancora a Roma. Scrisse però al fratello Galasso, che ci viveva, di trovargli almeno una stanza più luminosa, facile da scaldare, con un materasso comodo e con qualcuno che gli preparasse cibi semplici. Da bere solo acqua, di fiume, lasciata per sei giorni a decantare dalle impurità (sic!). Oggi la Locanda del Montone è diventata l’Albergo del Sole, uno dei più antichi alberghi del mondo, dicono. Ha ospitato Federico III d’Asburgo, Cagliostro, Jean Paul Sartre e Simone De Beauvoir, mentre Pietro Mascagni dormì sugli allori della sua Cavalleria.

UTILITATES
-Per l’Albergo del Sole info: https://www.hotelsolealpantheon.com 
-Ariosto, non è solo Furioso. “Satire”, Einaudi, a cura di C. Segre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.