Carlo Goldoni

Se siete a Roma, dalle parti di Via del Corso, fermatevi a Largo Goldoni e guardate in alto. Anche Carlo Goldoni, appunto, si fermò qui, al primo piano del numero 47, dal 23 novembre 1758 al 31 luglio 1759. L’aveva chiamato in città il conte-manager del Teatro Tordinona, per dirigere i suoi attori.

goldoni-zoom
Per Goldoni era la prima volta nell’Urbe e ne era contento. Con la moglie Nicoletta prese in affitto da un abate molto civile e cortese quattro camere e otto finestre e cominciò a:
-litigare con gli attori del Teatro Tordinona che non capivano le novità delle sue commedie.
-scappare alla prima del Tordinona per non litigare anche col pubblico.
-adattare col magone le sue commedie al gusto di pubblico e attori romani.
-incontrare principi, principesse, ministri degli esteri, cardinali.
-incontrare anche il papa, un veneziano come lui, salvo dimenticarsi, per l’emozione, di baciargli il piede.
-farsi venire una sindrome pre-Stendhal dentro San Pietro.
-assistere divertito al Carnevale romano, così diverso da quello di Venezia, con le selvagge corse dei cavalli berberi che gli passavano proprio sotto casa.
-essere trattato come un re dal padrone di quella casa, l’abate Pietro Poloni, mentre la figlia Maddalena litigava sempre col fidanzato Bernardo.

Goldoni ripartì tra le lacrime del suo caro abate, che non smise mai di scrivergli e di mandargli ogni anno l’Almanacco di Roma. Lui invece, durante il viaggio di ritorno, non smise mai di ripensare alle sfuriate di Maddalena e Bernardo. Che trasformò nei furiosi amanti della commedia Gli innamorati. Oggi, nelle stanze che occupò Goldoni, ci abita altra gente. Ma 9 minuti a piedi e siete in Piazza di Sant’Apollinare, a Palazzo Altemps, dove c’è un Teatro Goldoni, tra i più antichi e meglio conservati dell’Urbe. Non sarebbe sempre aperto al pubblico, ma il personale del Palazzo è davvero gentile. E quello che troverete in quelle sale, vale il prezzo della faccia tosta.

UTILITATES
-Il Trono Ludovisi, il Galata suicida sono solo due dei capolavori di Palazzo Altemps
-Se andate entro il 9 settembre, guardatevi anche questa mostra: Citazioni pratiche. Fornasetti a Palazzo Altemps.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.